Dimagrire dopo le vacanze: dieta, sport ed Estetica Avanzata

dimagrire dopo le vacanze estetica avanzata

"Dimagrire dopo le vacanze" è una delle frasi più ricercate su Google nel periodo di settembre. Durante l'anno la vita è così stressante tra lavoro, relazioni e vita frenetica che quando finalmente possiamo tirare il freno, l'ultima cosa alla quale vogliamo pensare è mantenere una sana alimentazione. Per due o tre settimane addio dieta e gallette di riso, benvenuti pizza, gelati, fritture e quant'altro. Capita a tutti, è fisiologico e ha degli effetti benefici a breve termine sulla nostra mente. Finite le vacanze però, bisogna riparare ai "danni" fatti durante questo periodo e purtroppo perdere peso non sempre è così facile. Oltre a riprendere le sane abitudini, come un buon diario alimentare e un po' di attività fisica, si possono velocizzare i risultati con l' Estetica Avanzata. Per dimagrire dopo le vacanze, ma in realtà anche durante tutto l'anno, uno dei programmi d’urto che effettuiamo nei nostri centri prevede il trattamento (descritto a fine articolo) con il Dome, lo Stimo-Lipolaser e la Radio CRV.

Leggi tutto: Dimagrire dopo le vacanze: dieta, sport ed Estetica Avanzata

Cortisolo e inestetismi: lo stress è nemico dell'estetica

 stress nemico estetica

Il cortisolo è un ormone steroideo che viene sintetizzato dalle ghiandole surrenali, in particolare dalle cellule della zona fascicolata. Viene spesso definito come " ormone dello stress", in quanto la sua produzione aumenta esponenzialmente in condizioni di forte stress fisico o psicologico. Quando questo accade il cortisolo (insieme ad altri ormoni come l'adrenalina) inibisce temporaneamente le funzioni corporee non indispensabili a favore di un maggiore sostegno degli organi vitali. Questa reazione viene definita come "fight-or-flight response", traducibile in italiano come "reazione di attacco o fuga". In sostanza è ciò che permette di scappare di corsa di fronte ad un pericolo o di affrontarlo.
In condizioni normali inoltre il cortisolo è fondamentale per le numerose funzioni che svolge nell'organismo, oltre che per i "casi di emergenza". Tuttavia una sua produzione eccessiva per periodi prolungati ha degli effetti negativi sul nostro corpo che spesso sfociano nella formazione di inestetismi tipici come cellulite, grasso localizzato, rughe o acne. Una persona psicologicamente stressata dal lavoro, dalle relazioni sociali o dalla vita frenetica in generale, è come se vivesse costantemente in una situazione di pericolo. In questi casi, gli inestetismi sono interpretabili come una proiezione esteriore di un malessere interiore.

Leggi tutto: Cortisolo e inestetismi: lo stress è nemico dell'estetica

Braccia flaccide: i rimedi per contrastare l’effetto “a tendina”

braccia flaccide

Le braccia flaccide sono l’incubo di tutte le donne e in molte sfortunatamente si trovano a doverle affrontare. Sono un inestetismo molto comune che si presenta solitamente superata la soglia dei 40 anni. La pelle che si trova tra il gomito e l’ascella, nella zona del muscolo tricipite, tende a perdere elasticità e tonicità con il passare degli anni e “cala” inesorabilmente. L’effetto che si crea viene definito come “braccia a tendina” o “ali di pipistrello”. La versione americana invece è “ bingo wings”, letteralmente “ali del bingo”: per capirne il motivo, basta immaginare le signore anziane che sventolano il braccio con la cartella vincente in mano quando fanno bingo e mostrano così il tricipite rilassato. Le cause delle braccia flaccide sono molte: aumenti o diminuzioni di peso improvvisi, vita tendenzialmente sedentaria, alimentazione scorretta ecc.
Fortunatamente, è possibile prevenire la lassità delle braccia con qualche accorgimento. Nel caso in cui invece le braccia flaccide siano già presenti, è possibile contrastarle grazie ad apparecchiature come l'Onda ReCell, il Veicolatore Transdermico e laRadiofrequenza Multipolare.

Leggi tutto: Braccia flaccide: i rimedi per contrastare l’effetto “a tendina”

Linfodrenaggio: come funziona, apparecchiature e benefici

Linfodrenaggio

Il linfodrenaggio è una particolare tecnica di massaggio che trova le sue origini nel 1929, quando i coniugi Emil e Astrid Vodder perfezionarono questa metodica. Il linfodrenaggio, come facilmente intuibile dal nome stesso, consiste in un massaggio che ha lo scopo di favorire il drenaggio dei liquidi linfatici dai tessuti. Viene dunque praticato nelle zone dove il circolo linfatico ha diminuito la sua efficienza e si possono notare problematiche e inestetismi causati dal ristagno dei liquidi. Queste problematiche possono essere comuni e poco gravi, come gambe e caviglie gonfie, fino ad arrivare anche ad edemi. In ambito estetico il linfodrenaggio trova applicazione principalmente per contrastare la cellulite, migliorare l'aspetto degli arti inferiori e per drenare eventuali scorie di scarto provocate da altri trattamenti. L'evoluzione tecnologica degli ultimi anni ha permesso di ottimizzare i risultati e migliorare la metodica manuale, grazie all'utilizzo di apparecchiature professionali come la Radio CRV, il Linforex e la Pressoterapia.

Leggi tutto: Linfodrenaggio: come funziona, apparecchiature e benefici

Smagliature: da cosa sono causate e come eliminarle

smagliature cosa sono

Le smagliature , striae distensae in termini scientifici, sono tra gli inestetismi del corpo più comuni e diffusi. Possono formarsi sulla pelle di chiunque indipendentemente dal sesso, in percentuale però colpiscono circa il doppio delle donne rispetto agli uomini. Sono una problematica tipica dell'adolescenza, della gravidanza o di patologie come l'obesità, anche se spesso sono dovute semplicemente a repentini cambi di peso (solitamente aumenti improvvisi). Possono presentarsi praticamente su tutto il corpo, ma le zone più colpite sono fianchi, glutei, schiena, seni, addome e braccia. Le smagliature sono vere e proprie cicatrici sulla pelle dovute a delle rotture delle fibre elastiche nello strato del derma. Quando sono più "giovani" sono di colore rosso (striae rubrae), mentre quelle più "vecchie" sono bianche e perlacee (striae albae). Vediamo insieme da cosa sono causate le smagliature, come prevenirle e quali sono i rimedi migliori per eliminarle, come l'Onda ReCell.

Leggi tutto: Smagliature: da cosa sono causate e come eliminarle

Invecchiamento cutaneo: il naturale declino della pelle

invecchiamento cutaneo

Si sente spesso parlare di invecchiamento cutaneo, anche i non addetti ai lavori o appassionati di biologia ed estetica hanno sentito almeno una volta quest'espressione. Le pubblicità in televisione o in radio suggeriscono in continuazione nuovi prodotti per rallentarlo e contrastarlo. Ma cos'è effettivamente il temibile invecchiamento cutaneo? In realtà, è la cosa più naturale al mondo. È il processo biologico ineluttabile di graduale declino e deterioramento della pelle, strettamente legato alla senescenza. In pratica, con il passare degli anni la nostra pelle invecchia con noi. Questo processo inizia intorno ai 25 anni per le donne e intorno ai 30 anni per gli uomini.

Tutto qui dunque, bisogna rassegnarsi e prenderla con filosofia? Assolutamente no. È molto importante innanzitutto la prevenzione, perché ci sono diversi fattori che possono velocizzare l'invecchiamento della pelle. Infatti, tolto il patrimonio genetico (invecchiamento cutaneo intrinseco), esistono fattori esterni (invecchiamento cutaneo estrinseco) come il photoaging, l'invecchiamento dovuto ai danni delle radiazioni UV. Fortunatamente però, esistono anche trattamenti come la Radiofrequenza, il Veicolatore Transdermico e la Radio CRV in grado di rallentare l'invecchiamento della cute.

Leggi tutto: Invecchiamento cutaneo: il naturale declino della pelle