Dimagrire dopo le vacanze: dieta, sport ed Estetica Avanzata

dimagrire dopo le vacanze estetica avanzata

"Dimagrire dopo le vacanze" è una delle frasi più ricercate su Google nel periodo di settembre. Durante l'anno la vita è così stressante tra lavoro, relazioni e vita frenetica che quando finalmente possiamo tirare il freno, l'ultima cosa alla quale vogliamo pensare è mantenere una sana alimentazione. Per due o tre settimane addio dieta e gallette di riso, benvenuti pizza, gelati, fritture e quant'altro. Capita a tutti, è fisiologico e ha degli effetti benefici a breve termine sulla nostra mente. Finite le vacanze però, bisogna riparare ai "danni" fatti durante questo periodo e purtroppo perdere peso non sempre è così facile. Oltre a riprendere le sane abitudini, come un buon diario alimentare e un po' di attività fisica, si possono velocizzare i risultati con l' Estetica Avanzata. Per dimagrire dopo le vacanze, ma in realtà anche durante tutto l'anno, uno dei programmi d’urto che effettuiamo nei nostri centri prevede il trattamento (descritto a fine articolo) con il Dome, lo Stimo-Lipolaser e la Radio CRV.

Rimediare ai danni dell'alimentazione scorretta

L'aumento di peso durante le vacanze a volte può essere anche di parecchi Kg. Tuttavia, questi Kg in più non sono solamente dovuti ad un accumulo di grasso, anzi. Lasciandosi andare ai piaceri della buona tavola, oltre ad ingerire una maggiore quantità di calorie giornaliere, aumenta solitamente anche l'introito di carboidrati. Pizza, pasta, patate...suonano familiari? Senza contare alimenti come salumi vari, patatine in sacchetto, salatini e simili che sono alimenti ricchi di sale, quindi di sodio.

Cosa hanno in comune carboidrati e sodio? Entrambi trattengono acqua.

Una buona parte dell'aumento di peso durante le ferie è dovuta ad una maggiore ritenzione di liquidi. È lo stesso motivo per il quale ci si ritrova a pesare anche 1/1,5 Kg in più la mattina dopo una serata passata ad abbuffarsi. La ritenzione idrica, oltre ad essere l'incubo delle donne, incide anche sull'aspetto del corpo in generale che risulta più gonfio.

Per questo motivo quando si inizia una dieta le prime settimane si ottengono delle perdite di peso molto rapide. Riequilibrando l'apporto di carboidrati e sodio, il corpo trattiene meno acqua ed esteticamente si ottengono molti benefici.
Attenzione : soprattutto per quanto riguarda i carboidrati, riequilibrare non vuol assolutamente dire eliminare! I carboidrati, assunti nelle giuste quantità, vengono trasformati in glicogeno, che è la principale fonte di energia del corpo umano. Quindi ridurli sì, ma senza esagerare.

Tolti i Kg dovuti alla ritenzione idrica, la restante parte dell'aumento di peso è dovuta ad un accumulo di adipe. Il corpo umano utilizza un certo numero di calorie giornaliere che varia a seconda delle attività svolte, questo dispendio energetico viene definitoTDEE (Total Daily Energy Expenditure), la spesa energetica giornaliera totale.

Durante le vacanze si tende ad ingerire un numero maggiore di calorie rispetto a quelle che si brucia, creando così un surplus calorico. Le calorie che non vengono sfruttate, vengono immagazzinate dal corpo come riserve di energia sotto forma di adipe.

In generale, senza considerare tutte le variabili, per semplificare il discorso, l'alimentazione può essere di 3 tipi:

  • Ipocalorica - Assunzione di un numero di calorie giornaliere minore rispetto a quelle utilizzate dal corpo, quindi il corpo utilizza quelle di riserva = perdita di peso.
  • Normocalorica - Assunzione della stessa quantità di calorie giornaliere (circa) utilizzate dal corpo = mantenimento del peso.
  • Ipercalorica - Assunzione di un numero maggiore di calorie giornaliere rispetto a quelle utilizzare dal corpo = aumento del peso.

Per quanto riguarda l'alimentazione dunque, i punti fondamentali dei quali tener conto per dimagrire dopo le vacanze sono tre:

  • Mantenere un'alimentazione sana e riportare ad un giusto quantitativo l'assunzione di carboidrati ( non eliminarli assolutamente).
  • Non esagerare nell'utilizzo del sale, preferire le spezie.
  • Bere abbastanza acqua (2/3 L al giorno) per migliorare il drenaggio dei liquidi e l'eliminazione di tossine accumulate durante le vacanze.
  • Eventualmente, impostare un deficit calorico con una dieta ipocalorica.

Alla luce di quanto scritto, è doveroso fare un paio di importanti considerazioni. La prima è che se i Kg da perdere sono molti, probabilmente non sono solamente il frutto di una alimentazione scorretta per il breve periodo delle vacanze, ma verosimilmente la situazione già prima della partenza non era ideale. Come dice il detto, seppur natalizio, si ingrassa dalla befana a Natale, non il contrario.
La seconda considerazione, che si ricollega alla prima, è che per quanto corretti da un punto di vista teorico, questi accorgimenti potrebbero non essere comunque adatti alle esigenze di tutti. Il consiglio migliore è sempre quello di affidarsi a dietologi o nutrizionisti, professionisti in grado di creare un programma ad-hoc e "cucito" su misura.

alimentazione dopo le vacanze

Attività fisica: dimagrire senza perdere tonicità

Quando si vuole perdere peso, anche l'attività fisica è una variabile significativa di cui tener conto. Come abbiamo visto precedentemente infatti, il corpo umano utilizza una certa quantità di calorie giornaliere per svolgere le sue attività. Grazie all'attività fisica, è possibile aumentare il dispendio di queste energie in modo da stimolare il corpo ad attingere a quelle che abbiamo immagazzinato come riserve. In pratica, il celebre "bruciare grassi".

Capiamoci, quando parliamo di attività fisica non intendiamo allenamenti da 3 ore per sei volte alla settimana. Per ottenere dei buoni risultati 1 ora di attività intensa per tre giorni alla settimana potrebbe essere sufficiente.

Tuttavia, come abbiamo visto precedentemente, da un punto di vista della semplice perdita di peso una dieta ipocalorica dovrebbe bastare anche senza fare sport.
Perché dunque fare attività fisica per dimagrire dopo le vacanze? Principalmente per due motivi:

  • Evitare lo stallo metabolico.
  • Mantenere la massa muscolare.

Stallo metabolico

Capita spesso sentire di persone che mangiano molto poco e nonostante ciò non riescono a dimagrire. Questo può accadere per diversi motivi, uno dei quali è l'incredibile capacità adattiva del corpo umano. Quest'ultimo infatti si abitua in fretta ai cambiamenti e tende a raggiungere una stabilità in ogni situazione ( omeostasi). Ad esempio, mantenendo la stessa tipologia di alimentazione per molto tempo, si potrebbero perdere diversi Kg nelle prime settimane ma rimanere poi fermi allo stesso peso per molto tempo. In questi casi solitamente la prima cosa che si fa è diminuire ulteriormente le calorie introdotte per uscire dallo stallo. Ovviamente questa tattica non può essere portata avanti a lungo, perchè le calorie non possono essere ridotte all'infinito.

A questo punto l'attività fisica diventa una variabile molto importante, perchè permette di creare uno "stress" positivo nell'organismo per farlo uscire dallo stallo, bruciare una quantità maggiore di calorie, aumentare il metabolismo e perdere così peso.

Mantenimento della massa muscolare

Dimagrire dopo le vacanze sì, ma senza perdere la massa muscolare!

Perdere peso e "svuotarsi" sono due cose diverse, l'obiettivo deve essere sempre quello di perdere massa grassa a favore di un mantenimento (o aumento) della massa magra. E c'è solo un modo per riuscirci: stimolare i muscoli.

Il corpo umano come abbiamo visto tende ad adattarsi ad ogni situazione e per "sopravvivere" è disposto a tutto. Se non si pratica alcuna attività sportiva e i muscoli non vengono sollecitati, implicitamente si lancia il segnale al corpo che quei muscoli non siano indispensabili. E in un periodo di dieta, dove le calorie introdotte sono meno di quelle che lui utilizza, cosa succede? L'organismo decide che i muscoli possono essere intaccati e le proteine delle quali sono formati possono essere utilizzate come combustibile per creare energia (catabolismo muscolare).

Risultato: dimagrimento ma perdita di tono muscolare. Ecco perchè lo sport è necessario anche e soprattutto dal punto di vista estetico.

Programma per dimagrire: Dome, Stimo-Lipolaser e Radio CRV

Nonostante gli sforzi per mantenere un buon piano alimentare e una tabella settimanale di allenamenti, dimagrire dopo le vacanze potrebbe comunque essere più difficile del previsto. L'Estetica Avanzata rappresenta un aiuto concreto che può aiutare molto in termini di dimagrimento.

Un protocollo che abbiamo studiato nei nostri centri e grazie al quale riusciamo ad ottenere ottimi risultati prevede un programma di trattamenti sinergici con Dome, Stimo- Lipolaser e Radio CRV

Dome

A causa dell'alimentazione scorretta e protratta durante tutte le ferie, il corpo inizia ad accumulare tossine e liquidi che ristagnano negli spazi interstiziali. Inoltre l'aumento di peso determina un rallentamento del metabolismo che diventa sempre meno efficiente. Per questi motivi le prime sedute vengono dedicate al trattamento con il Dome, un lettino detossinante e dimagrante di concezione giapponese. Questo lettino ha una funzione simile alla sauna, ma il calore viene percepito maggiormente secco. Durante una seduta di mezz'ora si possono perdere circa 1200 ml di sudore. Analizzando questo sudore si possono notare scarti dovuti dalla decomposizione di acidi grassi (come colesterolo e acido lattico), tossine e metalli pesanti vari (piombo, nickel, alluminio e altri). Oltre a questa significativa sudorazione, il calore emesso dal Dome promuove anche un dispendio di circa ben 600 Kcal. Grazie a queste sedute iniziali si risveglia e riattiva il metabolismo, si aiuta a detossinare il corpo e lo si prepara alla fase successiva del protocollo.

Stimo-Lipolaser

Terminate le sedute con il Dome, si passa alla fase di dimagrimento localizzato. Lo Stimo-Lipolaser è un’apparecchiatura che emette un laser frazionato a freddo, una tecnica assolutamente non invasiva e indolore. Questo laser provoca una biostimolazione del tessuto adiposo e induce un effetto lipolitico: in pratica promuove una scomposizione dei grassi in parti molto più piccole che possono essere metabolizzate e successivamente espulse dal corpo tramite le vie linfatiche. Lo Stimo-Lipolaser genera anche un’elettrostimolazione emettendo le Onde di Kotz, impulsi a media frequenza che aiutano a tonificare la muscolatura senza causare effetti collaterali. Per dimagrire dopo le vacanze questo trattamento è molto efficace perchè permette di trattare in modo localizzato l'adipe su pancia, fianchi, gambe, glutei, schiena, braccia e polpacci.

Radio CRV

dimagrire dopo le vacanze estetica avanzata 2

Nell'arco delle stesse sedute con lo Stimo-Lipolaser si effettua anche il trattamento con la Radio CRV, un'apparecchiatura che unisce le tecnologie della Radiofrequenza e del Veicolatore Transdermico.
Grazie alla radiofrequenza è possibile generare un calore endogeno in profondità nei tessuti in grado di riattivare e stimolare il microcircolo sanguigno e linfatico. In questo modo viene effettuato un linfodrenaggio delle "scorie di grassi” residue dopo il trattamento con lo Stimo-Lipolaser e delle tossine accumulate. Sfruttando invece la veicolazione transdermica si possono trasportare delle sostanze nei tessuti in grado di promuovere un ulteriore tonificazione, ideale per dimagrire dopo le vacanze senza perdere il tono cutaneo.

Il numero di sedute necessarie per il raggiungimento dell'obiettivo e il trattamento migliore da effettuare sono fattori che devono essere valutati da una delle nostre Beauty Manager tramite una consulenza d'immagine professionale. Se pensi che la nostra esperienza e le nostre apparecchiature professionali possano esserti d'aiuto per dimagrire dopo le vacanze, trova il centro Pearl'age più vicino a te e prenota subito la tua consulenza d'immagine gratuita.

Staff Centro Estetica Avanzata Pearlage

prenota consulenza pearlage

 

Immagini di proprietà
Immagine copyright depositphotos\serezniy

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter