Cura dei piedi: rituali e consigli di bellezza

prendersi cura dei piedi

Anche se siamo a casa, la bella stagione è dietro l’angolo e prendersi cura dei piedi e prepararli per l’estate è il primo passo per sentirsi meglio e prendersi cura di sé. Quindi, da dove cominciare? Ecco qualche consiglio di bellezza per rimettere “passo dopo passo” i piedi protagonisti dell’estate.

Per iniziare, il pediluvio è la parte fondamentale e, oltre ad essere un momento di assoluto relax, è un ottimo rimedio per ammorbidire la pelle dove normalmente rimane più indurita. Utilizzate acqua calda e sali da bagno se ne avete, in alternativa potete utilizzare sale grosso e bicarbonato aggiungendo olio essenziale profumato (come la lavanda, la menta, etc..) per godersi anche l’aromaterapia di questo momento a voi dedicato.

Dopo aver lasciato i piedi a bagno per almeno 10 minuti, tamponateli senza asciugarli completamente. In questo modo potrete trattarli con attrezzi da pedicure per i calli più resistenti o con la più semplice pietra pomice per levigare la pelle dove rimane più inspessita. Le zone normalmente da trattare con maggiore cura sono i talloni, la pianta del piede appena al di sotto delle dita e l’interno alluce, la parte che è più a contatto con scarpe (o ciabatte) chiuse.

Completata questa parte, è il momento di accorciare le unghie e prendersi cura delle cuticole. Ricordatevi che le unghie vanno sempre tagliate orizzontalmente e gli angoli non vanno mai troppo smussati altrimenti potreste rischiare di incarnirle durante la crescita (ciò risulterebbe molto spiacevole, soprattutto in assenza di un’estetista). Il taglio delle unghie andrebbe fatto con un attrezzo specifico (tronchesino o taglia unghie per i piedi), nel caso in cui foste sprovviste armatevi di una buona lima con la grana 80/100, quindi più abrasiva, da usare per accorciarle nel modo già descritto. A questo punto dedicatevi alle cuticole spingendole indietro delicatamente con un bastoncino di legno (d’arancio è il migliore e più usato). Se siete precise ed attrezzate potreste anche riuscire a tagliarle con una tronchesina per cuticole oppure una forbicina dalla punta curva. Tutto questo processo risulterebbe più veloce e semplice nel caso in cui aveste una fresa elettrica dalle punte intercambiabili, facilmente reperibile nel mercato online.

Dopo calli, unghie e cuticole passiamo all’esfoliazione e successivamente all’idratazione!

Per esfoliare si può utilizzare un gel con microgranuli da massaggiare tra le dita del piede, sul tallone e sulla pianta per circa 5 minuti per piede. Nel caso in cui foste sprovviste del gel, utilizzate dell’olio tiepido insieme a un paio di cucchiai di zucchero di canna e procedete nello stesso ed identico modo. Questa è una pratica antica ed ancora oggi utilizzata in molte SPA che prediligono un approccio più naturale ai propri rituali di bellezza.

consigli per i piedi

Sciacquate i piedi, asciugateli e passate all’idratazione con una crema nutriente. Se non possedete una crema specifica per la cura dei piedi, potete utilizzare una crema mani che contenga principi attivi come olio di argan, burro di karitè o cera d’api. Le più vanitose prima dell’idratazione possono mettere lo smalto, partendo da una base trasparente per non ingiallire l’unghia, per poi utilizzare una tinta scura, più semplice da stendere nel caso non foste esperte. Ricordatevi di completare la procedura con un top coat lucido o opaco a seconda dei vostri gusti.

Considerando il periodo e la disponibilità di tempo, vi consigliamo di prendervi qualche minuto in più ed estendere la beauty routine dedicata ai vostri piedi con un automassaggio drenante che parte dalla pianta e risale la gamba fino all’inguine con movimenti lenti e profondi dal basso verso l’alto.

Una volta che questo periodo sarà terminato, se vi sarete prese cura dei piedi, siamo sicuri che la vostra estetista di fiducia vi ringrazierà e questi consigli saranno risultati fondamentali!

Staff Centro Estetica Avanzata Pearl'age

prenota consulenza pearlage

 

Immagine copyright depositphotos/Pakornmay
Immagine copyright depositphotos/Paisan191

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter