Pelle a buccia d’arancia: da cosa è causata e come eliminarla

< News di bellezza

La pelle a buccia d’arancia è un inestetismo molto comune che colpisce maggiormente le donne ma può manifestarsi anche negli uomini e può influenzare notevolmente la percezione della propria immagine corporea. Si tratta di una condizione caratterizzata dalla comparsa di piccoli rilievi sulla superficie della pelle, simili alla buccia dell’agrume. Anche se non è considerata una patologia vera e propria, può essere motivo di grande frustrazione per chi ne soffre nonostante sia una condizione così diffusa e condivisa.

Il proprio stile di vita può influire molto sulla visibilità di questo inestetismo, tuttavia anche un’ottima prevenzione in alcuni casi può non bastare. Fortunatamente, grazie alla tecnologia avanzata delle apparecchiature estetiche professionali come le Onde Acustiche e l’Onda ReCell, è possibile ridurre l’aspetto della pelle a buccia d’arancia in modo efficace e duraturo.

Cause pelle a buccia d’arancia

La pelle a buccia d’arancia rappresenta lo stadio iniziale della cellulite, in quanto sono presenti rilievi sulla pelle ma meno evidenti rispetto alla cellulite più avanzata. Questi rilievi sono provocati da diversi fattori, primo su tutti la ritenzione idrica, ovvero l’accumulo di liquidi nei tessuti sottocutanei dovuto a problemi di circolazione o ormonali. Quando i liquidi in eccesso si accumulano nei tessuti sottocutanei, possono esercitare una pressione sui tessuti circostanti, in particolare sulle fibre di collagene e sui tessuti adiposi sottostanti. Questa pressione può causare la deformazione delle fibre di collagene e la compressione dei tessuti adiposi, causando l’aspetto irregolare della pelle a buccia d’arancia. Inoltre, la ritenzione idrica può anche influire sul flusso sanguigno e sulla circolazione linfatica stessa, impedendo la rimozione dei liquidi e delle tossine dai tessuti sottocutanei. Ciò può causare un’ulteriore compressione e infiammazione dei tessuti portando alla formazione della cellulite vera e propria.

Oltre alla ritenzione idrica, un altro fattore che può provocare la comparsa della pelle a buccia d’arancia è la presenza di adiposità localizzata, ovvero l’accumulo di tessuto adiposo in determinate zone del corpo, tipicamente cosce, glutei e gambe, ma anche su altre zone come braccia e addome. L’accumulo di tessuto adiposo può comprimere i tessuti sottocutanei, impedire una corretta circolazione sanguigna e portare alla formazione di piccoli noduli di grasso che spingono contro la superficie della pelle, causando quel tipico aspetto a buccia d’arancia. Inoltre, il grasso localizzato può anche influire negativamente sulla produzione di collagene e sulla funzionalità delle fibre elastiche della pelle, causando una perdita di tonicità e un’ulteriore peggioramento dell’aspetto della pelle.

grasso-localizzato-pearlage

L’ultimo fattore che influisce in maniera importante alla ritenzione idrica è l’attività ormonale, in particolare quella degli estrogeni, motivo per cui questo inestetismo è così diffuso soprattutto nelle donne. Gli estrogeni, infatti, sono gli ormoni femminili che svolgono un ruolo importante nel mantenimento della salute della pelle e nella regolazione del metabolismo lipidico. Tuttavia, quando gli estrogeni sono presenti in quantità eccessive o insufficienti, possono causare alterazioni nella struttura del tessuto adiposo e contribuire alla formazione della cellulite.

In particolare, gli estrogeni possono influenzare l’attività degli adipociti, le cellule che immagazzinano il grasso, favorendone la proliferazione o l’accumulo. Inoltre, gli ormoni femminili possono anche compromettere la circolazione sanguigna e linfatica, determinando un’insufficiente drenaggio dei liquidi e delle tossine. Tutti questi fattori possono causare una compressione dei tessuti sottocutanei e la formazione di noduli di grasso, che spingono contro la superficie della pelle, causando l’aspetto a buccia d’arancia e la cellulite.

Prevenzione

La ritenzione idrica e la presenza di grasso localizzato in eccesso possono essere causati da una serie di fattori, tra cui una dieta poco equilibrata, lo stile di vita sedentario, l’età, l’ereditarietà e le fluttuazioni ormonali.

Una dieta ricca di grassi saturi, zuccheri raffinati e sale può contribuire alla ritenzione idrica, così come lo stile di vita sedentario, che può compromettere la circolazione sanguigna. L’uso di abiti troppo stretti o di tacchi alti può anche ostacolare la circolazione sanguigna e contribuire alla formazione della cellulite. La disidratazione, invece, può far sì che il corpo trattenga l’acqua in modo eccessivo, aggravando il problema della ritenzione idrica. In generale, per prevenire la pelle a buccia d’arancia è importante:

  • Mantenere una dieta equilibrata ed evitare alimenti troppo grassi, zuccherati o salati.
  • Bere almeno due litri di acqua al giorno per mantenere la pelle idratata e favorire l’eliminazione delle tossine.
  • Praticare regolarmente attività fisica per migliorare la circolazione sanguigna e linfatica.
  • Evitare di indossare vestiti troppo stretti o aderenti che possono comprimere i tessuti e ostacolare la circolazione.
  • Utilizzare creme specifiche per la cellulite, che possono aiutare a stimolare il drenaggio dei liquidi e migliorare l’elasticità della pelle.
  • Massaggiare la zona interessata dalla cellulite con movimenti circolari e delicati per favorire la circolazione.
  • Evitare di fumare e limitare il consumo di alcol, che possono ostacolare la circolazione e danneggiare la pelle.
  • Mantenere un peso corporeo sano e costante, evitando di ingrassare o dimagrire troppo rapidamente.

Come eliminare la pelle a buccia d’arancia

onde-acustiche-pelle-a-buccia-darancia

È importante ricordare che la perdita di peso generalizzata non è sempre sufficiente per eliminare la pelle a buccia d’arancia, in quanto questo inestetismo può essere il risultato di un accumulo di tessuto adiposo localizzato in zone specifiche e difficili da intaccare. In questi casi, è necessario adottare una serie di strategie per ridurre il tessuto adiposo in eccesso e migliorare l’aspetto della pelle. Le apparecchiature estetiche professionali sono l’arma vincente per ottenere questi effetti in maniera rapida e duratura.

Onde Acustiche

Il trattamento con le Onde Acustiche rappresenta una metodologia efficace per ridurre il volume delle cellule di grasso che causano la pelle a buccia d’arancia. Attraverso una stimolazione meccanica, le Onde Acustiche generano un’energia che stimola e riattiva il metabolismo nelle zone trattate, migliorando la circolazione sanguigna. Grazie alla penetrazione di queste onde, si ottiene un evidente miglioramento dei tessuti cutanei e sottocutanei delle aree trattate. Le vibrazioni prodotte dalla terapia stimolano i tessuti, ripristinandone l’elasticità e migliorandone il tono, mentre le cellule adipose riducono di volume fino a tornare alle dimensioni naturali. Questo trattamento rappresenta una soluzione efficace e duratura per combattere la pelle a buccia d’arancia e la cellulite, migliorando in maniera evidente la superficie della pelle.

Onda ReCell

L’Onda ReCell costituisce di fatto un’alternativa al trattamento precedente, poiché utilizza l’energia elettrica per simulare la lunghezza delle onde acustiche tradizionali. L’Onda ReCell combina l’uso delle onde acustiche con altre due tecnologie sinergiche: la radiofrequenza e la veicolazione transdermica. La radiofrequenza mira a stimolare la circolazione elettrolitica tra i tessuti migliorando la permeabilità della pelle, il che produce un effetto immediato di tonificazione sulla pelle. Inoltre, grazie all’aumento della permeabilità della pelle, la veicolazione transdermica consente alle sostanze attive di penetrare all’interno della pelle per contrastare la pelle a buccia d’arancia. Il risultato finale è un “micro-idromassaggio” che promuove reazioni biochimiche e cellulari, grazie anche alle sostanze attive veicolate responsabili dei risultati positivi del trattamento.

Il trattamento migliore e l’eventuale numero di sedute vengono sempre valutati dalle nostre Beauty Manager in fase di consulenza d’immagine, il vero valore aggiunto dei nostri Centri estetici. I programmi vengono infatti studiati e creati su misura per le esigenze specifiche di ogni persona.

Compila il form sottostante per prenotare la tua consulenza gratuita!

Staff Centro Estetico Pearl'age

Con la nostra esperienza e le nostre apparecchiature professionali possiamo aiutarti a contrastare la pelle a buccia d’arancia. Trova il centro Pearl’age più vicino a te e prenota subito la tua consulenza d’immagine gratuita.

    Potrebbero interessarti anche:

    Rughe attiniche: cause, prevenzione e trattamenti più effic..

    Le rughe attiniche, conosciute anche come rughe solari, sono quei sottili solchi profondi che si fo...

    Leggi tutto
    Acne: Trattamenti Estetici e Suggerimenti per una Pelle Sana

    L'acne è una condizione cutanea comune che colpisce milioni di persone in tutto il mondo, soprattu...

    Leggi tutto
    Trattamenti Estetici in Gravidanza: quali sono i più sicuri

    I trattamenti estetici in gravidanza sono spesso un'incognita per le donne che affrontano questo im...

    Leggi tutto
    Consulenza Facial Shape a Torino nei Centri Pearl’age

    Hai mai desiderato scoprire quale taglio di capelli o trucco valorizzasse al meglio la tua forma de...

    Leggi tutto
    Pearl’age Collegno – Centro di Estetica Avanzata

    Il nuovo Centro Pearl'age di Collegno rappresenta una pietra miliare nella storia della nostra azie...

    Leggi tutto
    Estetica Oncologica a Torino nei Centri Pearl’age

    L'estetica oncologica è un campo che pone al centro la delicatezza e il benessere dei pazienti imp...

    Leggi tutto
    Tonificare addome: consigli utili e opzioni non invasive

    Tonificare l'addome è un obiettivo ambito da molte persone che desiderano migliorare la propria fo...

    Leggi tutto
    Cellulite glutei: cause, prevenzione e trattamenti migliori

    La cellulite sui glutei è un inestetismo comune che provoca una superficie cutanea dal tipico aspe...

    Leggi tutto
    Gambe e caviglie gonfie: cause, prevenzione e trattamenti

    Gambe e caviglie gonfie rappresentano un disturbo estetico che colpisce molte persone, specialmente...

    Leggi tutto