Braccia flaccide: i rimedi per contrastare l’effetto “a tendina”

braccia flaccide

Le braccia flaccide sono l’incubo di tutte le donne e in molte sfortunatamente si trovano a doverle affrontare. Sono un inestetismo molto comune che si presenta solitamente superata la soglia dei 40 anni. La pelle che si trova tra il gomito e l’ascella, nella zona del muscolo tricipite, tende a perdere elasticità e tonicità con il passare degli anni e “cala” inesorabilmente. L’effetto che si crea viene definito come “braccia a tendina” o “ali di pipistrello”. La versione americana invece è “ bingo wings”, letteralmente “ali del bingo”: per capirne il motivo, basta immaginare le signore anziane che sventolano il braccio con la cartella vincente in mano quando fanno bingo e mostrano così il tricipite rilassato. Le cause delle braccia flaccide sono molte: aumenti o diminuzioni di peso improvvisi, vita tendenzialmente sedentaria, alimentazione scorretta ecc.
Fortunatamente, è possibile prevenire la lassità delle braccia con qualche accorgimento. Nel caso in cui invece le braccia flaccide siano già presenti, è possibile contrastarle grazie ad apparecchiature come l'Onda ReCell, il Veicolatore Transdermico e laRadiofrequenza Multipolare.

Cause delle braccia flaccide

La prima causa delle braccia flaccide è senza dubbio l'invecchiamento cutaneo. L'invecchiamento cutaneo è un processo naturale, graduale e ineluttabile al quale tutti siamo destinati ad andare incontro col passare degli anni. È un processo che inizia molto presto, intorno ai 25 anni di età, anche se gli effetti possono essere più o meno evidenti negli anni a seconda della persona. A livello cellulare, i fibroblasti iniziano a diminuire la produzione di collagene ed elastina, due proteine fondamentali per la struttura, la compattezza e l'elasticità della pelle. Quest’ultima dunque inizia a perdere tonicità e capacità elastica, dando vita agli inestetismi più comuni, come le rughe e le "braccia a tendina". Nella zona del muscolo tricipite inoltre, la pelle è molto sottile e quindi già poco elastica normalmente. Con l'avanzare dell'età, in parallelo all'invecchiamento cutaneo, avviene anche una diminuzione di volume delle ossa e dei muscoli che determina la formazione di zone lasse della pelle.

La seconda causa delle braccia flaccide sono i cambi di peso improvvisi. La pelle umana è un organo a tutti gli effetti ed è incredibilmente elastico e duraturo, ma ha comunque dei limiti. Se viene stressata o tirata eccessivamente, può rompersi (come nel caso della formazione delle smagliature) o perdere la sua capacità elastica. In caso di un dimagrimento improvviso, il tessuto sottocutaneo e quello adiposo si svuotano eccessivamente causando un eccesso di pelle in superficie che crea l'effetto "ali di pipistrello". Anche l'aumento di peso può portare ad avere le braccia flaccide: il grasso accumulato nella zona del tricipite, dove la pelle è molto sottile, esercita una forte pressione verso il basso, anche a causa della forza gravitazionale.

La terza causa delle braccia flaccide è la scarsa attività fisica. Il rilassamento e la perdita di tono muscolare sono molto spesso sintomi di sedentarietà. Come accennato precedentemente, la riduzione di volume dei muscoli in profondità provoca un eccesso di pelle in superficie.

La quarta causa delle braccia flaccide è un'alimentazione poco equilibrata, associata spesso a scarsa idratazione. Un'alimentazione povera di proteine e acidi grassi omega 3 , macronutrienti essenziali per la salute della massa muscolare, può portare ad una riduzione di quest'ultima. Non sono solo i muscoli però ad essere colpiti da carenze nutrizionali. Anche la salute della pelle stessa dipende molto dall'alimentazione. Vitamina C, Vitamina E e minerali sono fondamentali per il tessuto connettivo, in particolare la Vitamina C è un antiossidante molto importante per la sintesi del collagene. Una buona idratazione invece gioca un ruolo fondamentale nell'elasticità della pelle. Attenzione: con buona idratazione non si intende solo bere 1,5 l di acqua al giorno, ma anche di “idratazione diretta”, ovvero localizzata sulla pelle nelle zone carenti, tramite l'applicazione di cosmetici o oli idratanti.

Altre cause della lassità delle braccia sono l' alcool, il fumo, lo smog e i raggi UV, quattro elementi deleteri per la salute della pelle (e la salute in generale). L'alcool oltre ad essere una sostanza molto calorica, che in caso di consumo eccessivo può causare l'aumento di peso, provoca anche molta disidratazione. Fumo, smog e raggi UV invece provocano la formazione eccessiva nell'organismo di radicali liberi, molecole altamente instabili che danneggiano le strutture cellulari della pelle.

Come prevenire le braccia flaccide

rimedi per braccia flaccide 

Insomma, è evidente come le braccia flaccide siano la conseguenza di fattori che sono sintomi di uno stile di vita poco sano o di altri che invece non dipendono da noi, come l'invecchiamento e agenti esterni. Tralasciando anche il discorso della genetica, ecco alcuni consigli per prevenire le "braccia a tendina":

No alle diete estreme fai-da-te
La voglia di perdere i Kg di troppo e la smania del cambiamento possono portare a regimi alimentari troppo restrittivi. Un'importante perdita di peso in un periodo troppo breve, come abbiamo visto prima, è una delle cause principali della lassità delle braccia. Inoltre, questi periodi di dieta estrema sono difficili da mantenere a lungo e spesso si finisce con il riprendere i Kg persi più gli interessi (effetto yo-yo). Meglio sempre affidarsi a figure professionali, come dietologi o nutrizionisti, in grado di studiare un piano alimentare adeguato per perdere peso nelle giuste tempistiche. Bisogna ricordarsi sempre che dieta non significa digiuno, meglio evitare il fai-da-te.

Si all'attività fisica
Mantenere un buon tono muscolare è fondamentale per evitare la flaccidità della pelle. Tra i vari sport da praticare uno dei migliori è sicuramente il nuoto, adatto per rafforzare tutto il corpo e tonificare le braccia grazie anche allo stile libero o “a rana”. Ovviamente anche la palestra è ideale per mantenere un buon tono dei tricipiti, eventualmente ci si può anche arrangiare a casa con dei manubri ed esercizi a corpo libero.

Alimentazione equilibrata
In generale, un buon diario alimentare comprende tutti i macronutrienti nelle giuste quantità. Se si vuole mantenere un buon tono muscolare bisognerebbe fare attenzione a non tralasciare proteine e acidi grassi omega 3 contenuti in alimenti come pollo, merluzzo, salmone, tonno, mandorle ecc. Per la salute della pelle invece, gli alimenti migliori sono quelli che contengono vitamine e antiossidanti, facilmente assimilabili in buone quantità da frutta e verdura. L'alcool ovviamente è da evitare o ridurne l'assunzione il più possibile.

Cura della pelle
L'applicazione di una buona crema corpo idratante ed elasticizzante o di oli cosmetici naturali può essere molto importante nella prevenzione alle braccia flaccide, soprattutto durante un cambio di alimentazione, quando diventa essenziale per facilitare l'adattamento della pelle al nuovo volume adiposo e muscolare. Allo stesso modo, nei periodi più caldi, è molto importante l'utilizzo della crema solare (possibilmente adatta al proprio fototipo) per difendere la pelle dai dannosi raggi UVA e UVB.

Braccia flaccide: i rimedi

Purtroppo, nonostante una buona prevenzione, le braccia flaccide possono comunque presentarsi, soprattutto a causa dell'invecchiamento cutaneo. Nei nostri Centri di Estetica Avanzata abbiamo studiato diversi protocolli per contrastare la lassità delle braccia, ma quello con cui abbiamo ottenuto risultati ottimali prevede l'utilizzo dell'Onda ReCell, della Radiofrequenza Multipolare e del Veicolatore Transdermico.

L'Onda ReCell è un'apparecchiatura professionale che utilizza tre diverse tecnologie in sinergia: la radiofrequenza, gli ultrasuoni ad alta frequenza e la veicolazione transdermica. Questa apparecchiatura rappresenta l'alternativa alle onde d'urto estetiche, una novità nel settore dell'estetica. Genera infatti un'onda elettrica che è in grado di simulare la lunghezza dell'onda acustica, senza però l'utilizzo di meccanismi di pressione. L'onda generata dall'Onda ReCell penetra nei tessuti e provoca un benefico "micro-idromassaggio" in grado di promuovere diverse reazioni biochimiche e cellulari, tra le quali un aumento del metabolismo nei tessuti e l'aumento di produzione di collagene. Queste reazioni, insieme alla veicolazione di ossigeno nei tessuti, permettono di tonificare e reidratare la pelle in superficie, contrastando così la flaccidità delle braccia.

Per rendere ancora più efficace il trattamento e ottenere il migliore dei risultati, insieme all'Onda ReCell viene utilizzato il Veicolatore Transdermico. Conosciuto anche come Elettroporatore, è un'apparecchiatura che genera dei campi elettrici a basso voltaggio sulla pelle in grado di aprirne i pori. Attraverso questi canali, vengono trasportate sostanze attive direttamente nelle zone in cui sono necessarie. Ad esempio è possibile veicolare acido ialuronico o collagene per reidratare e tonificare la cute nella zona del tricipite.

Il trattamento, a livello di sensazione percepita, è molto piacevole e dura circa un’ora e mezza.

Chiaramente ogni persona risponde in maniera differente ad ogni trattamento e in alcuni soggetti, al posto dell’Onda ReCell viene consigliato l’utilizzo della Radiofrequenza Multipolare. Questa apparecchiatura sfrutta le onde elettromagnetiche che, penetrando nei tessuti a livello cellulare, sviluppa calore endogeno negli strati più profondi della cute. Il calore permette un richiamo ematico a livello superficiale facendo aumentare il metabolismo e “preparando” la pelle alla veicolazione di principi attivi specifici attraverso l’utilizzo dell’ Elettroporatore.

Il trattamento, a livello di sensazione, viene percepito con un leggero calore superficiale e ha una durata di circa un’ora.

Nonostante questi protocolli descritti in maniera sintetica siano molto efficaci, non sono gli unici che attuiamo nei nostri centri. Questo perché la tecnologia migliore da utilizzare e il numero di sedute ottimali per raggiungere i propri obiettivi, sono elementi da valutare durante una consulenza d'immagine con le nostre Beauty Manager. I trattamenti infatti vengono studiati e programmati ad hoc in base alle esigenze specifiche di ogni persona. Questo è il vero valore aggiunto che qualunque centro di Estetica Avanzata che si rispetti dovrebbe offrire.

Se pensi che questo trattamento possa essere la soluzione giusta per aiutarti a contrastare le braccia flaccide o vuoi scoprire i trattamenti che proponiamo per tutte le tipologie di inestetismi, trova il centro Pearl'age più comodo a te e prenota subito la tua consulenza d'immagine gratuita.

Staff Centro Estetica Avanzata Pearlage

prenota consulenza pearlage

 

Immagine copyrigth depositphotos\deagreez1
Immagine copyrigth depositphotos\VGeorgiev

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter